Blog, Viaggi

5 cose da fare ad Alghero

1. Passeggiare nel centro storico

La città vecchia di Alghero ci racconta la storia di questo splendido posto, nato sotto i genovesi con la famiglia dei Doria verso l’XI-XII secolo. La città fortezza visibile ancora oggi ci presenta palazzi, antiche mura e chiese principalmente risalenti al periodo catalano (e successivamente, spagnolo), quando appunto la Corona di Aragona dominò in tutta la Sardegna, tra il XIV e XVIII secolo.

centro storico

2. Visitare il Nuraghe Palmavera

La cittadina catalana presenta non soltanto un fantastico centro storico, ma anche un sito archeologico dell’Età del Bronzo: il complesso nuragico di Palmavera. Il villaggio, che presenta 50 capanne, 2 torri nuragiche e la famosa Capanna delle Riunioni, è visitabile tutti i giorni dell’anno (eccezion fatta per il giorno di Natale). Nel sito si possono effettuare visite guidate, visite con audio-guida o percorrere autonomamente.

Capanna e nuraghe

3. Farsi un bagno nella spiaggia del Lazzaretto

Alghero ospita un numero considerevole di spiagge fantastiche, partendo dalla pineta di Maria Pia, la spiaggia della Speranza, delle Bombarde o (forsa la più nota) la spiaggia del Lazzaretto.

In questo posto, dove l’acqua raggiunge colori unici, potrete fermarvi anche tutta la giornata in quanto sono presenti locali per rinfrescarsi o gustare un bel piatto di mare di fronte al blu algherese.

Lazzaretto_da_www.maredisardegna.net

(Foto da: http://www.maredisardegna.net)

4. Vedere le Grotte di Nettuno

Queste fantastiche grotte sono sicuramente un must per chi si reca nel Nord-Ovest della Sardegna. Il sito presenta bellissime stalattiti e stalagmiti, pozzi d’acqua e percorsi suggestivi. Le grotte sono raggiungibili sia via mare, dal porto di Alghero, che via terra, raggiungendo la parte finale di Capo Caccia e scendere più di 600 scalini verso l’ingresso.

Grotte-di-Nettuno_totalguer.com

(Foto da: http://www.totalguer.com)

5. Visitare la Necropoli di Anghelu Ruju

Come secondo sito archeologico di questa lista, Alghero presenta la necropoli di Anghelu Ruju, un complesso di 38 tombe risalenti a più di 6.000 anni fa. Il sito viene gestito dalla Cooperativa SILT, la stessa che gestisce il Nuraghe Palmavera; è infatti possibile acquistare un biglietto cumulativo per entrambi i siti. La Necropoli, come per l’altro sito archeologico, è aperto tutto l’anno (tranne per il giorno di Natale).

ar2

Se hai trovato interessante l’articolo, dai uno sguardo agli orari e prezzi del Nuraghe Palmavera e la Necropoli di Anghelu Ruju, dove potrete combinare le visite ai siti tramite un apposito biglietto cumulativo (bambini dai 0-14 entrano gratuitamente).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...